Vacanze e social media: 6 tool per programmare post

Riposo, dolce riposo. Sui social ogni giorno milioni di persone parlano, scrivono, commentano, recensiscono. Ogni giorno, tutti i giorni, a ogni ora. E se a Natale l’account manager può godersi il suo cenone in famiglia, da qualche parte, nel mondo, qualcuno sta postando un selfie su Instagram taggando il profilo del produttore del panettone di turno. E che dire di ferragosto, quando il marketing director è sotto l’ombrellone e proprio affianco a lui un gruppo di ragazzi sulla ventina fa un video, birra in mano, per organizzare l’uscita della serata, taggando un locale della zona? In entrambi i casi, il social media manager non conosce riposo. O per lo meno ne conosce poco.

E così c’è chi si organizza in turni, all’interno del proprio team, per alternare spiaggia e social; chi rinvia le ferie sperando in un backup di un collega; chi si rassegna e parte in vacanza armato di tablet, smartphone e notebook; chi – il più fortunato di tutti – si accorda per un monitoraggio blando o magari il blocco dei commenti nei giorni di vacanza. Ma se l’attività di social care può, in alcuni casi, essere ridotta o sospesa, ciò che non può assolutamente mancare è il lavoro di pubblicazione dei contenuti.

Se non posti, non esisti

Il punto è molto semplice: se non posti, non esisti. Certo, l’eccezione che conferma la regola c’è (leggi Apple e la sua assenza da Facebook, salvo per l’account Apple Music), ma guardando alle centinaia di aziende di piccola e media grandezza, alle startup e in generale a tutti quei brand che non fanno parte delle varie global top 100, questa regola vale. E anche molto!

programmare-facebook

Fortunatamente per programmare post sui social media esistono oggi diversi strumenti, in grado non solo di programmare post, ma anche di analizzarne le performance una volta che i contenuti sono stati pubblicati. Certo, la varietà di piattaforme non aiuta tale compito, ma è altrettanto vero che i vari social scheduling tool sono in grado di programmare post su diversi social: dai classici Facebook e Twitter, ma anche Instagram, Linkedin, Google+ e Pinterest. Eccoli allora: i migliori tool per programmare post sui social media.

[Tweet “#Vacanze e #SocialMedia: 5 tool per la sopravvivenza del social media manager”]

6 tool per programmare post sui social media

Il più leggero: Buffer

Ideale per programmare post in maniera veloce e immediata, Buffer (o BufferApp, che dir si voglia) è un una web app che consente all’utente di programmare contenuti per Facebook (pagina, profilo e gruppo), Twitter, Google+ (per ora solo pagina), Linkedin (pagina e profilo), Pinterest e Instagram. Disponibile anche in versione free, Buffer permette all’utente di pre-impostare una serie di appuntamenti ricorrenti, durante i quali pubblicare post, tweet o altro e di analizzarne le prestazioni a posteriori.

Programmazione post su Facebook, Twitter, Google+, Linkedin, Instagram e Pinterest.

Prezzo: da 0 a 899 dollari al mese.

Il più personalizzabile: Everypost

Molto simile a Buffer, Everypost va oltre la semplice programmazione di post sui social media classici e offre supporto anche per Tumblr, Evernote, WordPress e email. Funzionalità interessanti sono poi dedicate alla content curation grazie all’integrazione con Youtube, Flickr, Instagram, Pinterest e i feed rss. Point of difference più interessante è però la possibilità di personalizzare i contenuti prima della programmazione. Che si tratti di immagini, di link o di semplice anteprima post, Everypost mette a disposizione dell’utente una serie di filtri e strumenti utili proprio in questo senso.

Programmazione post su Facebook, Twitter, Google+, Linkedin, Pinterest, Tumblr, WordPress, Email ed Evernote

Prezzo: da 0 a 199,99 dollari al mese.

[Tweet “I migliori tool per programmare post? @Buffer @everypost @hootsuite @postpickr @postcron @agorapulse”]

Il più completo: Hootsuite

Mostro sacro dei tool per programmare post sui social media, ogni professionista che si rispetti ha, o ha avuto, a che fare almeno una volta con Hootsuite. A differenza degli altri strumenti, Hootsuite è una piattaforma completa, grazie alla quel l’utente può non solo programmare post sui vari social media, ma anche monitorare i diversi canali e analizzarli grazie agli addon a disposizione. Essendo il più completo, Hootsuite può apparire macchinoso, ma di fatto è una soluzione molto interessante per i professionisti.

Programmazione post su Facebook, Twitter, Google+, Linkedin, Instagram, Youtube e WordPress.

Prezzo: da 0 in su (a parte il piano intermedio da 7,99 dollari al mese, i piani superiori vanno concordati).

Il più innovativo: Postpickr

Sviluppato con un occhio di riguardo alla programmazione editoriale dei contenuti, Postpickr è in grado non solo di programmare post, ma anche di importare contenuti da social e siti in maniera automatica, il che fa di questo tool uno strumento ideale per editori e blogger. Novità interessante di questo tool è data dalla possibilità di programmare contenuti su Telegram, una funzionalità non presente in nessun altro tool di programmazione social. Ps: Postpickr è made in Italy.

Programmazione post su Facebook, Twitter, Google+, Linkedin, Pinterest e Telegram.

Prezzo: da 0 a 79 euro al mese.

programmare-social-media

Il più economico: Postcron

Non troppo diverso da Buffer ed Everypost, con Postcron è possibile programmare contenuti su Facebook, Twitter, Linkedin, Google+, Pinterest e Instagram. Funzione particolarmente interessante, soprattutto per i professionisti, è la possibilità di programmare post in maniera massiva, caricando velocemente fino a mille post, pin o tweet in una volta sola, sia tramite Excel che via Google Sheets. Caratteristica apprezzata, questa volta da tutti, riguarda invece il princing che se da un lato non permette la creazione di account free, dall’altro è evidente come il costo del piano Mega (il top) sia relativamente basso se paragonato agli altri tool visti finora.

Programmazione post su Facebook, Twitter, Google+, Linkedin, Pinterest e Instagram.

Prezzo: da 9,99 a 99,99 dollari al mese.

Il più professionale: Agorapulse

Il tool perfetto per grandi aziende e agenzie: Agorapulse è un portento per programmare, monitorare, analizzare e ottimizzare i propri social media e gestirli in maniera professionale. Di fatto, social care, monitoraggio, reportistica e CRM sono i punti di forza indiscussi di Agorapulse, oltre, naturalmente, alle funzionalità per la programmazione dei contenuti e per l’organizzazione di contest e premi.

Programmazione post su Facebook, Twitter, Google+, Linkedin e Instagram.

Prezzo: da 29 a 199 euro al mese.