Email marketing gratis: ecco 3 soluzioni free

Quando si parla di marketing si pensa subito alle grandi società, al mondo della pubblicità e della creatività e, soprattutto, agli importanti investimenti economici che caratterizzano questo mondo. Questa concezione è leggermente mutata negli ultimi anni grazie ai social media, i quali dai non addetti ai lavori vengono percepiti come strumenti tanto potenti quanto gratuiti. Sebbene non sia esattamente così – e chi è invece un addetto ai lavori lo sa bene – questa sensazione vale anche per quanto riguarda l’email marketing, soprattutto per quell’utente che si avvicina per la prima volta a questo ambiente o magari la piccola azienda. Entrambi sono infatti spesso accomunati dalla volontà di fare, ma senza investire economicamente: come risolvere questo rompicapo? Optando per l’utilizzo di soluzioni free.

Prima di entrare nel vivo per capire come sia possibile fare email marketing gratis, facciamo il punto della situazione sul concetto di email marketing. Sebbene non si tratti esattamente di una novità dato che la prima email è stata inviata addirittura nel 1971, l’email marketing è oggi uno dei canali più utilizzati da brand di ogni genere, settore e grandezza nonché uno degli strumenti con il più alto tasso di conversione, soprattutto quando parliamo di newsletter.

Pro e contro delle soluzioni free

Le soluzioni free in materia di email marketing esistono, sebbene siano da considerarsi adatte per lo più a utenti entry level: PMI, onlus medio-piccole o magari piccoli istituti di istruzione pubblici o privati. Gli strumenti per fare email marketing gratis limitano infatti l’utente per quanto riguarda gli invii dal punto di vista numerico e temporale. Il motivo è ovvio: un conto è inviare mille email in un’ora; tutt’altro è farlo in tre giorni.

Facciamo un esempio pratico: immagina per un attimo di essere il titolare di un negozio di abbigliamento indipendente, perciò non affiliato in franchising, e di voler comunicare ai tuoi clienti che solo nel fine settimana i capi dell’intero reparto donna saranno venduti con uno sconto del 20%. Un’iniziativa interessante: non resta che informare i propri clienti! Il problema sorge però quando ti accorgi che è già giovedì e probabilmente utilizzando uno strumento di email marketing gratis potresti non fare in tempo ad avvisare il tuo intero database.

email-marketing-gratis-free

Niente segmentazione, niente automatismi

Un altro grosso limite che va considerato quando si opta per una soluzione di email marketing gratis è l’impossibilità di segmentare il proprio database. Per chi ha già letto i nostri 10 consigli utili per l’email marketing, personalizzare le email è infatti il primo suggerimento pratico da considerare, perché segmentando il proprio target in liste è possibile inviare agli utenti contenuti potenzialmente più interessanti, garantendo così un ritorno sull’investimento (ROI) più alto. Senz’altro ti sembrerà strano leggere nello stesso articolo – anzi, nello stesso paragrafo! – le parole investimento e gratis, non dobbiamo ricordarci che l’invio di una qualsiasi email non è comunque un’operazione a costo zero dato che richiede un impiego di tempo da considerare. Si tratta pur sempre di una risorsa!

In alcuni casi però questa risorsa può essere ridotta, ma non dietro l’investimento di un altro tipo di risorsa (leggi economica, ndr). Gli strumenti di email marketing gratis non permettono all’utente di godere della cosiddetta automazione, uno dei tre elementi da considerare, insieme al mobile e alla presenza di call to action, ovvero inviti all’azione. Particolarmente utile nel settore e-commerce, l’automazione è un meccanismo in grado di garantire l’invio automatico di email a eventuali clienti, utenti, o semplicemente soggetti registrati al tuo database.

E la compatibilità?

Se non sei un utente alle prime armi, saprai già che la compatibilità cross-client è un obiettivo difficilmente raggiungibile in un mondo in cui siamo abituati a leggere email e a navigare su schermi, sistemi operativi e client di posta profondamente differenti. C’è da dire che da questo punto di vista non vi è troppa differenza tra uno strumento di email marketing gratis e uno più professionale. Sebbene il secondo possa garantire un livello di compatibilità certamente più alto delle soluzioni free, la compatibilità totale di visualizzazione e fruizione dei contenuti è difficile da raggiungere, ma può essere incrementata utilizzando soluzioni modulari e logiche di responsive design, uno dei trend più in voga quest’anno.

email-marketing-gratis-elastic-email

Email marketing gratis: ecco 3 soluzioni free

Capiti i limiti, e di conseguenza pro e contro dell’optare per una soluzione di email marketing gratis, vediamo ora due tra i principali strumenti free al momento disponibili online: Elastic Email e Mailjet.

Elastic Email. Tool di email marketing gratis e interessante, Elastic Email è una buona soluzione entry level che garantisce fino a 25mila invii mensili gratuiti. Soluzione potente e di conseguenza complessa, può dare del filo da torcere all’inizio, ma con un minimo di pratica risulta immediatamente semplice da usare, anche grazie alla presenza di una libreria di template di facile utilizzo.

Questa soluzione free può essere potenziata con l’opzione Premium, che permette all’utente di segmentare il target, svolgere A/B test, tracciare i risultati e automatizzare determinati processi.

Bonus interessante è la possibilità di inviare gratuitamente questionari, raccogliendo un numero illimitato di risposte e strutturando le domande attraverso diversi strumenti come domande a risposta aperta, scelta multipla e l’inserimento di date.

Mailjet. L’email marketing gratis alla francese si chiama Mailjet. Si tratta di uno strumento interessante e dal carattere modulare: si parte con una soluzione free, ma si può arrivare a pacchetti da 800 euro al mese o addirittura personalizzabili su richiesta. Insomma: un panorama di scelta per tutte le tasche.

A differenza di Elastica Email, Mailjet permette di spedire 6mila email ogni mese, con un limite giornaliero di 200 invii. Ma la bilancia ristabilisce il suo equilibrio grazie alla presenza già nel pacchetto gratuito di funzionalità relative al database con il suo numero illimitato di contatti, tracking in real time dei risultati, una dashboard a completa disposizione e una possibilità di personalizzazione estrema. Non male.

email-marketing-gratis-mailjet

Infine, una novità interessante arriva da Fiumefreddo di Sicilia, sede di MailSend3r. MailSend3r non è uno strumento di email marketing gratis, ma sul lungo periodo può diventarlo. A differenza della totalità dei servizi in abbonamento, infatti, MailSend3r prevede un pagamento una tantum di 299 euro. Probabilmente per una piccola attività commerciale può risultare essere comunque un costo eccessivo, ma pensando in prospettiva, il suo costo può facilmente essere ammortizzato fino a considerarlo una soluzione free. E quindi uno strumento di email marketing gratis anch’esso.

Ne conosci altri? Parliamone su Facebook!