Bing in crescita: suo il 20% del mercato USA

Bing mette il turbo e raggiunge il 20% del mercato search engine a stelle e strisce. I dati di comScore evidenziano infatti come il motore di ricerca made in Redmond abbia finalmente superato la soglia del 20% nel mercato di casa, con un incremento dello 0,3% a marzo 2015 rispetto al mese precedente.

Un risultato dovuto in gran parte alla collaborazione con Yahoo!, che ha permesso uno scambio reciproco di informazioni e strumenti al servizio degli utenti finali. Ma il merito è anche di Windows Phone che proprio di Bing fa, per ovvie ragioni, il suo motore di ricerca predefinito. Lo utilizza Cortana per le sue ricerche ma – soprattutto – lo sfrutta Siri per rispondere alle domande degli Apple addicted!

[Tweet “#Bing in crescita negli Stati Uniti: suo il 20% del mercato; 8,11% a livello global”]

Bing è mobile-friendly… Come Google.

È proprio al mercato mobile che Bing sta strizzando sempre più l’occhio: seguendo l’esempio di Google, anche il motore di ricerca di Microsoft ha infatti lanciato l’etichetta mobile-friendly in prossimità della descrizione dei risultati all’interno della SERP. Sebbene Microsoft più volte si sia spesa nel sottolineare quali siano le migliori indicazioni da seguire per lo sviluppo di un sito mobile-friendly – come l’identificazione di contenuti e pagine, la leggibilità delle informazioni e il non utilizzo di tecnologie desktop-only – non è ancora chiaro se la nuova feature di Bing porterà con sé anche un’evoluzione del suo algoritmo, così come previsto per Google.

bing-mobile-friendly

Bing Ads su smartphone… Come Google AdWords.

Anche a livello advertising, però, possiamo dire che il poke di Bing ai marketer di tutto il mondo è passato tutt’altro che in secondo piano. Dal 14 aprile 2015 è infatti disponibile l’app Bing Ads per il monitoraggio e la gestione delle proprie campagne PPC su Bing.

[Tweet “Dal 14 aprile 2015 #BingAds disponibile su #AppStore. In sviluppo l’app Android”]

L’app, per ora disponibile solo su iOS, sebbene Microsoft abbia già annunciato lo sviluppo della versione Android, permette tra le altre cose la modifica del budget, l’avvio e la messa in pausa della campagna, degli ad groups, degli annunci. Non una novità assoluta, a dir la verità: Google ha infatti anticipato Bing lanciando la sua AdWords App per Android a marzo 2015, annunciando contemporaneamente lo sviluppo della versione iOS.

bing-ads-mobile-appbing-ads-mobile-app

Tornando al mercato dei motori di ricerca, diversa è invece la situazione a livello globale. Stabile in prima posizione resta l’onnipresente Google con il 62,30% del global market share. Al secondo posto il search engine dagli occhi a mandorla Baidu, con una quota di mercato appena inferiore al 20%. Terza è proprio l’accoppiata Bing & Yahoo! che insieme raggiungono il 15,79% del mercato (8,11% per Bing; 7,68% per Yahoo!). Zettabyte più dietro i vari AOL, Ask, Lycos ed Excite, che insieme non raggiungono che lo 0,66% del mercato globale.